Hotel Terme Marconi
Via Catajo, 6
I-35036 MONTEGROTTO TERME (PD)
 Tel. +39 049 793144
Fax +39 049 8910866
P. IVA 05000250281

e-mail: info@termemarconi.it
italiano   deutsch   francais   english

HOME

TERME e
SALUTE

RELAX e
BEAUTY

SPORT e
FITNESS

EVENTI

DOVE
SIAMO

DINTORNI
ed EVENTI

NEWS

PREZZI

CONVENZIONI

CONTATTI

COLLI  EUGANEI

VICENZA: la città del PALLADIO

newsletter

PADOVA

VENEZIA

ARTE MONUMENTI PALAZZI

Teatro Olimpico
Progettato da A. Palladio, costruito dal 1580 al 1584, in legno e stucco, ripete le forme dei teatri classici dell'antichità. La gradinata è ellittica; la scena è fissa con prospettive architettoniche raffiguranti le "Vie di Tebe" (capolavoro di V. Scamozzi). Il proscenio in forma di arco trionfale è ricco di statue e stucchi del 1500. Il portale è del 1600.

Palazzo Chiericati
Opera di A. Palladio iniziata nel 1550. Al piano terreno spazioso portico con colonne doriche, che reggono il piano nobile e, ai lati di questi vuoti delle logge superiori a colonne ioniche. La parte terminale, con statue e pinnacoli, è attribuita al Borella. Dall'inizio del 1800 l'edificio è sede del museo civico con raccolte paletnologiche e archeologiche e una pregevole pinacoteca.

Casa del Palladio
La facciata è attribuita allo stesso Palladio (1560-70). Al pianterreno presenta una serliana a quello nobile due lesene che inquadrano una superficie (un tempo affrescata). La sala del piano nobile ha interessanti affreschi.

Chiesa di S. Corona
Primo esempio di chiesa gotica nel Veneto. Iniziata nel 1261, a croce latina, con tre navate, ha subito nei secoli rimaneggiamenti e ampliamenti. Il presbiterio è di Lorenzo da Bologna (1488) può definirsi una chiesa-galleria d'arte, oltre al bel reliquiario che contiene la S. Spina (opera di Cesellatori del XIV secolo), la chiesa conserva: "il battesimo di Gesù" di G. Bellini, e "l'adorazione dei Magi" di P. Veronese, tele di G.B. Pittoni, di A. Maganza, di L. Bassano, di F. Maffei, di B. Montagna e altri pittori dal '400 al '700. L'altare al centro dell'abside è di marmo riccamente intarsiato (dei fiorentini Antonio e Domenico Corbelli). Presenti inoltre pregevoli sculture degli Albanese e dei Marinali. La cappella Valmarana, nella cripta, è opera di A. Palladio. Museo Naturalistico e Archeologico.

Basilica Palladiana
Costruita per rivestire e sostenere la precaria stabilità di un edificio gotico, deve al genio di A. Palladio l'attuale imponenza. I lavori, iniziati nel 1549, furono ultimati nel 1617 (dopo la morte dell'architetto). Sul lato destro una scala sale alla loggia, dalla quale si accede al grande salone gotico con volta a corona. La balaustra è adorna con statue di Albanese, Grazioli, Rubini. Alla sinistra della basilica svetta la torre (sec. XII) detta dei Bissari, alta 82 mt, il cui pinnacolo è del 1444.

Duomo
Sorse in area romana. La facciata, attribuita a Domenico da Venezia, è datata 1467. Il disegno della tribuna pare si debba attribuire a Lorenzo da Bologna (1479). I lavori per la sua copertura furono diretti dal Palladio (1565). Le cappelle conservano quadri pregevoli di A. Maganza, F. Maffei, G.B. Pittoni e una pala in pietra dipinta di Antonino da Venezia. Al di là della strada che fiancheggia il Duomo c'è un campanile romanico dell'XI secolo costruito su base romana.

 


vicenza vicenza vicenza vicenza vicenza vicenza

clicca per il PDF della Guida Benessereguida salute benessere

VERONA

VICENZA

TREVISO